Visite guidate a Modena e dintorni

Città di Luciano Pavarotti e di Enzo Ferrari, Modena è tra le più interessanti città emiliane. La sua Cattedrale e la torre della Ghirlandina, testimonianze della storia medievale, sono inserite nel Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell’UNESCO per il loro valore inestimabile.

L’itinerario classico, che si snoda nel centro storico, tocca anche il Palazzo Ducale appartenuto agli Este, l’area dell’antico Ghetto ebraico e della Sinagoga, la Piazza Grande con il Palazzo Comunale, il Teatro intitolato a Luciano Pavarotti.

L’indimenticabile Duomo di San Gimignano, considerato un capolavoro dello stile romanico, è un “libro di pietra” che con una  straordinaria decorazione scultorea che si estende sulla facciata, sui portali, sui capitelli e sulle metope, da oltre mille anni racconta l’immaginario fantastico del Medioevo.

Scoprire la Provincia

  • Palazzo Ducale di Sassuolo: denominato anche “Delizia” per la sua architettura impreziosita da fontane e circondata da spazi verdi, domina placidamente con la sua mole l’ampia vallata del Secchia. L’edificio rappresenta un vero gioiello della cultura barocca dell’Italia settentrionale e soprattutto il mecenatismo del Duca Francesco I d’Este, che si circondò di artisti di alto livello fra i quali il francese Jean Boulanger.
  • Abbazia di San Silvestro di Nonantola: fondata nel 742 da S. Anselmo, è stata una delle più potenti abbazie dell’Italia Settentrionale e può essere citata tra i più significativi esempi di architettura romanica in Europa.  Con la grande cripta, che dal 756 accolse le spoglie del Papa S. Silvestro I, divenendo meta di pellegrinaggi per secoli interi, e con i preziosi reperti conservati nel Museo Benedettino e Diocesano di Arte sacra, regala ai visitatori un viaggio nel passato.

Ti interessa questo tour?

Queste sono solo indicazioni di itinerari, che possono essere personalizzati sulle tue esigenze.
Chiedici di più